Regalino express

Quando eravamo al mare, abbiamo scoperto con grande dispiacere che la “nostra” gelateria, quella che ha visto crescere Pesciolino, quella dove ha assaggiato il primo cono con panna e la prima granita, quella dove anche noi intolleranti al lattosio possiamo gustare delizie come la nocciola e il caffè… ebbene quella fantastica gelateria a fine settembre chiude. Dopo 37 anni di duro lavoro il suo proprietario si prenderà il giusto riposo e Senigallia ahimè perderà quello che per noi era un grande punto di riferimento.

Non potevamo lasciarlo andar via così, senza un saluto e un nostro ricordo, e per fortuna avevo una borsa con fili, stoffe e imbottitura che era venuta in vacanza con me, quindi mi sono messa subito all’opera. Questo è il piccolo pensiero che ho realizzato in due pomeriggi per il nostro amico:

(un po’ stortignaccolo, ma non avevo le idee molto chiare sul metodo di realizzazione, e mi dovevo sbrigare!!)

Se passate da Senigallia, ancora per un paio di mesi in Piazza del Duca lo trovate. Però vi avverto che poi vi mancherà!….

 

Annunci

A proposito di Quiet Book

Era un po’ che volevo dedicarmi ai giochi per bambini, ma ho esitato molto prima di lanciarmi nell’impresa. Anche perché sembra che adesso si possano vendere solo Quiet Book, e io non osavo cimentarmi… Infatti alla fine ho deciso di eluderli!! 😀

Lavorare col feltro e il pannolenci non mi piace molto, preferisco il cotone, e poi c’è già moltissima gente infinitamente più brava di me che crea cose fantastiche, oltre la mia portata. D’altro canto un oggetto-libro con pagine in cotone, vista la mia proverbiale lentezza, sarebbe stato pronto per bimbi non ancora concepiti, quindi… quindi ho scelto di declinare quella tipologia di gioco didattico a modo mio! (a proposito, come al solito i francesi sono meno supini di noi: Livre éveil, Livre d’activités, Livre à toucher, semplicemente Livre en tissu… Visto che l’ispirazione è di fatto montessoriana, solo degli schiavi dell’inglese come noi potevano piegarsi alla denominazione anglofona senza colpo ferire….)

Perciò, ecco qui il mio primo esperimento:

una valigetta-tappeto gioco molto nello stile di Pinguini e Pesciolini: tessuto 100% cotone, morbida imbottitura, ritagli di stoffa e altri materiali di recupero per creare gli animaletti e i vari dettagli dello sfondo… Un lavoro molto imperfetto, che mi ha richiesto molto tempo come tutti i prototipi, ma che alla fine mi ha resto molto felice, e che spero farà divertire e passare il tempo a qualche bel pupotto.

Sei amici animaletti vivono in questa fattoria: asino, maiale, papera e rana sono sagomati in cotone, la mucca è sagomata in pannolenci e il coniglio è stampato su cotone. Dentro il tetto e la porta della fattoria ho inserito della plastica per avere un effetto scricchiolante.

Gli animaletti sono fissati al tappetino con dei nastrini, per evitare di perderli (e che il bebè possa ingoiarli!). La lunghezza dei nastrini permetterà al bambino di posizionare gli animali nella postazione preferita, nelle due zone vicino all’origine del nastro (laghetto e fattoria).

A fine gioco il tappetino (36×48 cm) si ripiega, si chiude con un nastrino e si può trasportare come una valigetta (18×24 cm) grazie al manico in gros grain.

La seconda valigetta-tappeto gioco è in produzione, e aspetterò di finirla per metterle insieme su ALM; se però volete aggiudicarvi subito questa fattoria, farò una promozione speciale sulla mia pagina fb! 😉