Tempo di giochi (non solo a Rio!)

Vi ho mostrato quasi subito i “primogeniti”, e non voglio trascurare i loro fratellini minori, quindi ecco qui la valigetta del mare (dopo quella della fattoria) e il secondo “Io mi vesto”, in veste uccellini dopo quello con le volpine.

Dato che oggi è Ferragosto, iniziamo con il mare!!

Come per la fattoria, ho creato un morbido tappetino gioco (36×48 cm) che si ripiega a valigetta (18×24 cm). I materiali sono sempre gli stessi: cotone, imbottitura, ritagli di stoffa, qualche materiale di recupero. Questa volta gli animaletti sono cinque: stella marina, delfino, pesce, balena e cavalluccio marino. Sono un po’ più grandi, infatti non sono bloccati con il nastrino e tutti possono “nuotare” liberamente dove preferiscono!

Invece della plastica scricchiolante, qui ci sono dei nastri di raso dove uno degli amici del mare può nascondersi.

Il secondo “tappetino” per la motricità fine invece è molto più simile al primo, cambiano solo i colori e le fantasie dei tessuti, ma le attività sono sempre le stesse (cerniera, bottone automatico, bottone con asola, fibbia, velcro, laccio di scarpa, bottone nel cappietto)

Progettare come realizzare questi giochi mi ha davvero entusiasmato, e questo mi ha fatto capire che ormai voglio dedicarmi solo ai piccoli.

Aggiornamento 1° maggio 2017: trovate la valigetta del mare e quelle delle allacciature nel mio shop su Etsy!

Annunci

Io Mi Vesto – Gioco per la motricità fine

Qualche settimana fa avevo appena finito la valigetta della fattoria e stavo iniziando quella del mare, e parlandone con l’amica Charline lei mi aveva dato un consiglio: creare anche altri tipi di giochi didattici, in particolare quelli con lacci, bottoni e altri tipi di chiusura, per insegnare ai bambini a vestirsi da soli.

L’idea mi era già venuta e non sapevo bene come realizzarla, così sulla spinta del suo consiglio ho deciso di rifletterci seriamente, e alla fine ho trovato una soluzione che mi piaceva ed è nato

Usando come base due bei tessuti che aspettavano da un paio d’anni degna collocazione, e ovviamente una serie di materiali di recupero (indovinate quali!) ho diviso in due zone le attività: da una parte una maglia con cerniera lampo, bottone automatico e bottone con asola, dall’altra pantaloni con fibbia e scarpe con velcro e laccio.

Per completare, e per inserire il pesciolino d’obbligo (ho deciso di inserire un pinguino o un pesciolino in ogni creazione, vediamo se ci riesco!!), ho aggiunto un bottone esterno per la chiusura, con un cappietto.

Tutto rigorosamente unisex, perché un’altra cosa che ho deciso è di cercare di evitare, per quanto possibile, la divisione stereotipata rosa/femmina – azzurro/maschio. Non sarà facilissimo perché a volte i tessuti non lasciano grande scelta, ma mi ci impegnerò.

La valigetta volposa è disponibile sul mio shop Etsy!