Astici e aragoste

Oggi mentre cucinavo ho avuto la malaugurata idea di accendere la tv per avere un po’ di sottofondo. Di solito mi piace abbastanza vedere Jamie Oliver, per essere inglese cucina in modo quasi sensato, ma oggi mi ha fatto solo innervosire; in parte effettivamente per colpa sua (ha grattugiato della groviera su un piatto di mare!), ma fondamentalmente perché ha tirato fuori dalla pentola quello che il doppiatore ha chiamato “aragosta”, ma che di fatto aveva due belle chele.

Ora, santa miseria, un appello a tutti i traduttori dall’inglese: dato che in quella lingua insensata le due bestie si chiamano allo stesso modo, informatevi quando vi trovate un lobster nel testo!

C’è una bella differenza fra astici e aragoste. A parte il fatto che sono parenti quanto un gatto e un orso, anche senza andare a scomodare la biologia questa differenza si vede a occhio nudo: LE CHELE!!! Potete mangiare delle buonissime chele di astice, ma in nessun caso riuscirete a trovare chele di aragosta, quindi se nel vostro testo (ricetta, documentario, romanzo, quello che è) girano delle chele, state pur certi che si tratta di astici, non di aragoste!

Santa Wikipedia per aiutarci:

ARAGOSTA

ASTICE

Fate questo controllino rapido prima di tradurre, tutti gli amanti dei crostacei ve ne saranno grati!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...